14 settembre


Un’onda improvvisa e drammatica del fiume Nure ha invaso il 14 settembre paesi lungo il suo corso e sommerso completamente la mia casa.

Nella ricerca affannosa anche delle foto di famiglia (il cui valore mi è apparso in quei frangenti improvvisamente vitale) ho scoperto solo più tardi come, pur nello scompiglio di momenti, tempi, emozioni,  la rena, depositata su di esse come limo fertilizzante, aveva trasformato la realtà restituendomi un modo nuovo di guardarla e ripensarla.

Le fotografie mostrano, (senza apporti estranei di Photoshop), ciò che è rimasto dopo il passaggio dell’onda d’acqua del fiume.

Come rimodellate da una vitale pasta madre, le immagini, infangate e ridotte all’essenziale da una inedita scrematura, svelano l’essenza più profonda di ciò che volevano significare facendomi partecipe del misterioso potere della Fotografia di recuperare sentimenti ed emozioni della memoria familiare.

 

Selezione di alcune fotografie del progetto fotografico: