gocce di memoria


Attraverso la fessura di uno strano strumento, simile ad un caleidoscopio, ho cercato di indagare quanto di più vicino possiedo: i miei ricordi.
Come in un processo di distillazione, gli oggetti-ricordo del mio passato riemergono da quello strano strumento a vita nuova, si coagulano in una immagine sferica e, saturi di geometrico cromatismo, attraggono e trattengono in sé, trasfigurandole, emozioni e ricordi del passato lasciando tuttavia intravedere i segreti profumi ed i colori di vita dell’antica emozione.

 

Selezione di alcune fotografie del progetto fotografico: